www.archive-org-2012.com » ORG » L » LAVORODIGNITOSO

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".

    Archived pages: 1171 . Archive date: 2012-12.

  • Title: Portale del Lavoro Dignitoso - Home
    Descriptive info: .. Home - IL portale Italiano del Lavoro Dignitoso.. chi siamo.. il progetto.. materiali.. contatti.. Home.. News.. Blog.. Iniziative.. Password dimenticata.. Benvenuti.. "La giustizia sociale implica un diritto alla dignità e una reale eguaglianza di opportunità, presuppone che le popolazioni più povere abbiano la possibilità di migliorare la loro condizione.. ".. Micheline Calmy-Rey, Presidente della Confederazione Svizzera.. La giustizia sociale implica un diritto alla dignità e una reale eguaglianza di opportunità, presuppone che le popolazioni più povere abbiano la possibilità di migliorare la loro condizione e che le donne e gli uomini abbiano eguale accesso all istruzione, alla sanità e a condizioni di vita dignitose.. Per giustizia sociale, noi intendiamo anche eguale accesso alle risorse naturali e al loro sfruttamento.. Il 25 per cento della popolazione mondiale consuma il 75 per cento delle risorse.. Come possiamo disporre di acqua potabile, di cibo, di materie prime, di risorse naturali ed energetiche in quantità sufficiente e ad un costo accessibile per rispondere ai bisogni di ben 7 miliardi di esseri umani? Come possiamo rendere lo sviluppo sostenibile e cosa vuol dire giustizia sociale nel nostro secolo?.. Quando parlo di giustizia sociale, mi riferisco anche ad una equità tra regioni del mondo e tra generazioni.. La giustizia sociale è in effetti prerequisito per uno sviluppo sostenibile diffuso, fermo restando che il nostro stile di vita è tutt altro che sostenibile, pertanto noi siamo necessariamente ingiusti nei confronti di alcune popolazioni del mondo.. Perché? Perché il nostro modo di vivere non può essere esteso a tutti e perché non può essere tramandato alle generazioni future.. E di conseguenza, le soluzioni che ricerchiamo devono essere giuste ed eque per tutto il pianeta.. In un mondo caratterizzato dall integrazione economica e sociale, sarebbe illusorio immaginare che la giustizia si possa fermare alle frontiere nazionali o regionali.. Dobbiamo ricercare soluzioni istituzionali e politiche a livello globale, per migliorare la situazione delle persone che vivono in condizioni di estrema povertà, nonché per assicurare che la distribuzione delle risorse e delle opportunità favorisca nel lungo periodo la libertà effettiva delle persone più vulnerabili, in qualsiasi punto del nostro pianeta.. Lavoro Dignitoso.. in breve.. leggi tutto.. News in Evidenza.. Archivio.. Dic.. 07.. 2012.. at 16:40.. Rallenta la crescita dei salari a livello globale, ma aumenta nei paesi emergenti.. La crescita dei salari è ben lontana dai livelli pre-crisi ed è praticamente crollata nei paesi industrializzati, mentre nelle economie emergenti continua ad aumentare.. Secondo il Rapporto Globale sui salari 2012/12, i salari globali mensili* sono cresciuti del 1,2% nel 2011, rispetto al 3% del 2007 e al 2,1% del 2010.. Queste cifre sarebbero anche più basse se la Cina fosse esclusa dai calcoli.. « Questo rapporto mostra chiaramente che in molti paesi la crisi ha avuto un forte impatto sui salari e, quindi, sui lavoratori », ha affermato il Direttore Generale dell ILO Guy Ryder.. « Ma l impatto non è stato uniforme »..  ...   at 12:38.. La crisi intacca la fiducia degli europei.. La crisi economica ha avuto un forte impatto sulla qualità della vita dei cittadini europei.. A rilevarlo il terzo sondaggio sulla qualità della vita EQLS, Quality of life in Europe: impacts of the crisis , che esamina questioni concernenti la vita dei cittadini europei, quali occupazione, reddito, istruzione, casa, famiglia, salute, equilibrio tra lavoro e vita privata, soddisfazione per le proprie condizioni di vita e percezione della qualità della società.. Condotto nel 2011 con oltre 40 mila interviste nei 27 Stati membri, il sondaggio registra l'impatto della crisi finanziaria sulla vita dei cittadini europei rilevando dati allarmanti come il crollo dei livelli di ottimismo e felicità fino al 20%.. Blog - Ultimi post.. 19.. Commenti.. 0.. Lottare per sopravvivere nei paesi "ricchi".. Come molte persone, mi piace chiacchierare con il mio barbiere mentre mi taglia i capelli.. A volte queste conversazioni possono rivelarsi piuttosto banali, ma ciò che Yvan mi ha confessato l'altro giorno mi ha dato davvero da riflettere.. Yvan lavora 43 ore a settimana, ma riesce con difficoltà ad arrivare a fine mese.. Per intenderci, lavora come barbiere in un salone in Svizzera, un paese non comunemente associato alla benché minima forma di povertà.. Ma anche nei paesi più ricchi, ci sono persone che fanno fatica a tirare avanti con lo stipendio che prendono.. Yvan guadagna 3400 franchi svizzeri (2800 ) lordi al mese.. Tre quarti dei suoi incassi vanno al suo datore di lavoro.. commenta.. Ott.. 24.. L ora del ripensamento.. È famosa la frase del filosofo spagnolo George Santayana: « Coloro che non riescono a ricordarsi il passato sono condannati a ripeterlo ».. Forse per questa ragione, l ultimo rapporto dell FMI sullo stato dell economia mondiale si pone la domanda: « Può la storia dei debiti sovrani insegnarci in qualche modo come affrontare la situazione attuale? ».. 2.. Le Banche "buone".. E' possibile per una banca pensare al benessere economico dei lavoratori e sopravvivere al tempo stesso alla crisi finanziaria? E' una domanda che si sono posti in molti vista la "cattiva" reputazione che molte banche e istituti finanziari hanno saputo conquistarsi negli ultimi anni, tanto da essere additate come epicentro del crash del 2008.. "Too big to fail", troppo grandi per fallire è stata la giustificazione al susseguirsi di piani di salvataggio per evitare il collasso di altre grandi banche, mentre l'economia reale andava alla deriva.. Non Sei registrato?.. Iscriviti subito!.. Potrai commentare i nostri articoli e partecipare alle discussioni nel blog.. Registrati.. ILO webTV.. Video Sul Lavoro Dignitoso.. Presentazione video.. Guarda il video.. Lavoro dignitoso: un mondo migliore inizia da qui.. Filmato web disponibile in 29 lingue.. Video.. Foto.. Voci sul lavoro dignitoso.. Costituenti italiani dell'ILO.. Costituenti sammarinesi dell'ILO.. Ufficio ILO per l'Italia e San Marino.. Partners.. Copyright and permission.. 1996 - 2010.. International Labour Organization (ILO).. Disclaimer.. Home.. Forum.. Content Management System - Ariadne Content Manager..

    Original link path: /acm-on-line/Home.html
    Open archive

  • Title: Portale del Lavoro Dignitoso - chi siamo
    Descriptive info: chi siamo - IL portale Italiano del Lavoro Dignitoso.. chi siamo.. Chi siamo.. L'ILO.. L'Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), è l'Agenzia specializzata delle Nazioni Unite che opera per migliorare l'accesso degli uomini e delle donne ad un lavoro dignitoso e produttivo, in condizioni di libertà, equità, sicurezza e dignità umana.. Il suo obiettivo principale è promuovere i diritti del lavoro, incoraggiare la creazione di posti di lavoro dignitosi, migliorare la protezione sociale e rafforzare il dialogo sociale sulle tematiche del lavoro.. Promuovendo la giustizia sociale e i diritti umani e del lavoro riconosciuti a livello internazionale, l'ILO persegue il suo mandato originario secondo il quale la pace sociale è condizione essenziale per garantire la prosperità.. Oggi, la priorità dell'ILO è favorire la creazione di lavoro dignitoso e di condizioni di lavoro ed economiche che consentano ai lavoratori e ai datori di lavoro di partecipare alla costruzione di una pace duratura, della prosperità e del progresso sociale.. I Costituenti italiani dell'ILO.. L'ILO è l'unica  ...   articolata della realtà lavorativa.. I costituenti collaborano con l'Organizzazione e partecipano attivamente alle riunioni periodiche del Consiglio di Amministrazione e della Conferenza Internazionale del Lavoro a Ginevra.. Per l Italia partecipano delegati del Ministero del lavoro e del Ministero degli Affari esteri in rappresentanza del governo, di Confindustria in rappresentanza delle organizzazioni dei datori di lavoro e di CGIL, CISL e UIL in rappresentanza delle organizzazioni sindacali.. Dal 1993 è stato istituito, presso il Ministero del Lavoro, un Comitato consultivo tripartito per il coordinamento della partecipazione italiana alle attività dell ILO.. Il Comitato si riunisce almeno due volte l'anno e, in questa sede, rappresentanti del governo e delle parti sociali si confrontano su questioni inerenti l'evoluzione e l'attuazione delle norme internazionali del lavoro.. Oltre all'ILO, al Ministero del lavoro e al Ministero degli Affari esteri, partecipano alle riunione del Comitato le organizzazioni delle parti sociali più rappresentative tra cui: Confindustria, Confcommercio, Confapi, Abi, Confcooperative, Legacoop, CNA, Confartigianato, Confagricoltura, CGIL, CISL, UIL, CIDA e UGL..

    Original link path: /acm-on-line/Home/chisiamo.html
    Open archive

  • Title: Portale del Lavoro Dignitoso - il progetto
    Descriptive info: il progetto - IL portale Italiano del Lavoro Dignitoso.. il progetto.. Il progetto.. Il Portale del lavoro dignitoso è un'iniziativa promossa e realizzata dall'Ufficio ILO per l'Italia e S.. Marino in collaborazione con i suoi costituenti.. Il Portale è sostenuto dalla.. Cooperazione italiana allo sviluppo.. del.. Ministero degli Affari Esteri.. Il lavoro dignitoso.. L'Agenda del lavoro dignitoso.. , lanciata dall'ILO nel 1999, pone al centro le aspirazioni delle persone riguardo la propria vita lavorativa che si concretizzano attraverso la possibilità di conseguire un lavoro produttivo e giustamente remunerato, una sicurezza sul luogo di lavoro estesa ad ogni forma di protezione sociale, migliori prospettive di realizzazione personale e di integrazione sociale e la libertà di esprimere le proprie rivendicazioni organizzandosi e partecipando alle decisioni che riguardano il proprio futuro.. Il lavoro dignitoso si esprime attraverso i suoi quattro obiettivi strategici: promozione dell'occupazione; protezione sociale; dialogo sociale e tripartitismo; principi e diritti fondamentali nel lavoro.. Questi obiettivi sono inseparabili, interconnessi e il mancato raggiungimento di uno di essi pregiudicherà la realizzazione degli altri.. La parità di genere e la non discriminazione vanno considerati come tematiche di fondo per il conseguimento degli obiettivi.. Con l'adozione della.. Dichiarazione dell'ILO sulla giustizia sociale per una globalizzazione giusta.. nel 2008, il concetto di lavoro dignitoso è stato istituzionalizzato.. Questo solenne documento costituisce il più importante  ...   Tutti noi possiamo unire i nostri sforzi affinché ciò divenga realtà e lavorare per un maggiore rispetto della dignità umana e per la prosperità globale, al fine di rispondere ai bisogni e alle speranze delle persone, delle famiglie e delle comunità del mondo intero.. ".. Juan Somavia.. ,.. Direttore Generale dell'ILO.. Perché un Portale italiano del lavoro dignitoso?.. Partendo da questo invito del Direttore Generale dell'ILO e stimolati dal sempre crescente riconoscimento da parte della comunità internazionale, l'obiettivo del portale è promuovere e diffondere una maggiore conoscenza dell'Agenda del lavoro dignitoso che richiederà sempre di più un approccio partecipativo.. Grazie al BLOG del portale, le organizzazioni non governative (ONG), associazioni, fondazioni e università ed ogni altra entità sociale e culturale che opera in Italia ma anche nei Paesi in Via di Sviluppo, potranno esprimere il loro punto di vista e condividere le loro esperienze.. In questo percorso, assumerà un'importanza cruciale la collaborazione costante dei costituenti dell'ILO, in quanto principali interlocutori e protagonisti dell'azione dell'Organizzazione sia a livello internazionale che nazionale.. Il rafforzamento del dialogo con e tra i costituenti dell'ILO darà vita alla piattaforma del FORUM, un sistema di comunicazione immediato e di facile accesso che vuole garantire ai costituenti italiani un confronto tripartito a tutto campo attraverso lo scambio continuo, rapido e diretto di informazioni, opinioni ed esperienze..

    Original link path: /acm-on-line/Home/ilprogetto.html
    Open archive
  •  

  • Title: Portale del Lavoro Dignitoso - materiali
    Descriptive info: materiali - IL portale Italiano del Lavoro Dignitoso.. Rapporti Ufficiali del Governo Italiano all Organizzazione internazionale del lavoro e al Consiglio d Europa.. Sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è possibile consultare i rapporti periodici del Governo italiano sull applicazione delle Convenzioni ILO ratificate e sui singoli articoli della Carta Sociale Europea, per l anno 2011.. Oltre ai rapporti in lingua italiana, sono disponibili on-line anche i relativi formulari e le eventuali osservazioni e domande dirette formulate dalla Commissione di esperti che esamina i rapporti.. Vai al database del Ministero del Lavoro.. Newsletter Sicurezza e Prevenzione n.. 5/2012 (maggio).. Sicurezza e Prevenzione è la newsletter, realizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in collaborazione con il Sole 24 Ore, dedicata al tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.. La newsletter ha una cadenza mensile e propone notizie, approfondimenti e interviste allo scopo di informare i cittadini rispetto alle novità legislative e alle iniziative del Ministero, fornire dati e analisi sul fenomeno infortunistico, diffondere la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro presso le aziende, i lavoratori, le associazioni di categoria e tutti gli operatori del mondo del lavoro.. Vai all'ultimo numero della newsletter Sicurezza e Prevenzione.. Newsletter Focus immigrazione del 24 maggio 2012.. La Newsletter Focus, realizzata dal Dipartimento politiche Migratorie della UIL, è un servizio di informazione sulle tematiche dell'immigrazione e del mondo del lavoro.. Oltre che esprimere la posizione interna del sindacato sulle più delicate questioni di attualità relative all'immigrazione, la newsletter fa inoltre una rassegna stampa degli articoli più significativi pubblicati dai media nazionali e internazionali.. Vai alla Newsletter.. Newsletter n.. 5 del 29/05/2012 - Lavoro informa.. Numero speciale della Newsletter Lavoro Informa a cura de Il Sole24 Ore e Italia Lavoro dedicato al tema I giovani e l apprendistato , una raccolta di contributi informativi che da una parte disegnano lo scenario di riferimento con tutta la necessaria freddezza di cifre e statistiche, dall altra focalizzano l attenzione sulle iniziative governative di contrasto all inattività giovanile.. Vai alla Newsletter Lavoro Informa.. Ricerca Giovani e Lavoro Consapevole.. Il Progetto Giovani e Lavoro Consapevole ha durata biennale (2010-2011) del Forum Nazionale Giovani si articola in due fasi.. La prima fase consiste nel verificare quanto i giovani conoscano e siano consapevoli dei diritti di quattro categorie trasversali di lavoratori considerate deboli : precari, donne, immigrati e diversamente abili.. La seconda fase, che verrà pubblicata a metà aprile, consiste in una campagna informativa nazionale sui medesimi temi costruita in funzione dei risultati dell indagine.. Campione dello studio e target della campagna sono i ragazzi di età compresa tra i 16 e i 35 anni.. Vai alla ricerca Giovani e Lavoro Consapevole.. Tendenze globali dell' occupazione 2012: prevenire una crisi più profonda dell'occupazione.. Il rapporto annuale Tendenze globali dell occupazione 2012: prevenire una crisi più profonda dell occupazione dell Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) sostiene che nel corso dei prossimi 10 anni, il mondo si troverà ad affrontare una sfida urgente ovvero creare 600 milioni di posti di lavoro produttivi per poter garantire una crescita sostenibile e preservare la coesione sociale.. Secondo il rapporto, inoltre, il mondo dovrà confrontarsi con un ulteriore sfida, quella di creare posti di lavoro dignitoso per circa 900 milioni di lavoratori che vivono attualmente al di sotto della soglia di povertà dei 2 dollari  ...   naturale prosecuzione delle attività promosse dall ILO nell ambito di una precedente iniziativa di cooperazione tecnica: il programma AREA.. Anch esso realizzato insieme a Italia Lavoro e con il sostegno della Cooperazione italiana, AREA fra il 2004 e il 2008 ha contribuito a combattere la disoccupazione e il precariato in sette provincie dell Argentina, sostenendo la creazione di una rete di quasi 300 centri per l impiego e favorendo un processo di sviluppo economico locale incentrato sulla promozione dell occupazione ed il rafforzamento delle piccole e medie imprese.. Vai alle pagine del sito ILO-Roma sul progetto CEA.. Scheda: KCLP - Combattere il lavoro minorile e lo sfruttamento economico degli adolescenti nel Karnataka.. Il Programma dell ILO per l eliminazione del lavoro minorile (IPEC) opera in India da molti anni e ha ottenuto importanti risultati soprattutto nel campo dell istruzione non formale, beneficiando oltre 80 mila minori lavoratori.. Tra i diversi interventi realizzati dall ILO troviamo anche il progetto, conclusosi nell agosto 2010, Affrontare le peggiori forme di lavoro minorile : combattere il lavoro minorile e lo sfruttamento economico degli adolescenti nel Karnataka (.. Karnataka Child Labour Project KCLP.. ).. Il Karnataka è lo Stato più esteso dell India meridionale, con una popolazione di circa 53 milioni di persone di cui il 43% vive con un reddito inferiore alla soglia di povertà.. Questa situazione è aggravata dalla presenza di elevati livelli di sottoccupazione e analfabetismo e dall alta incidenza del lavoro minorile, con 830 mila bambini che lavorano e 2 milioni di minori fra i 6 e i 14 anni che non frequentano la scuola.. Vai alle pagine del sito ILO-Roma sul progetto KCLP.. Scheda: Migliorare l amministrazione del lavoro e il dialogo sociale nel Mediterraneo.. Le amministrazioni del lavoro in Nord Africa e nel mondo arabo soffrono di una serie di disfunzioni ben note, come la mancanza di risorse umane e finanziarie, la carenza di formazione del personale e l inadeguatezza dei servizi di ispezione sul lavoro e di risoluzione delle controversie.. Tutto ciò crea un rischio per la pace sociale e lo sviluppo socio-economico.. Nei Paesi arabi, in particolare, l ILO ritiene sia necessario migliorare la diffusione di informazione sul mercato del lavoro per rendere possibile la formulazione di politiche e programmi volti ad accrescere la qualità e la quantità dei posti di lavoro.. Nell ambito dei Programmi nazionali di lavoro dignitoso nei Paesi arabi, i due aspetti identificati come prioritari dall ILO sono: il miglioramento delle capacità istituzionali delle amministrazioni del lavoro e la creazione di un contesto più favorevole al dialogo sociale.. Per questo il Programma LAB/ADMIN, grazie al sostegno della Cooperazione Italiana allo Sviluppo, ha avviato nel 2008 in Algeria, Giordania e Libano il progetto Promozione della buona governance e del lavoro dignitoso nel Mediterraneo attraverso il miglioramento dell amministrazione del lavoro e del dialogo sociale , concluso nel dicembre 2010.. Vai alle pagine del sito ILO-Roma sul progetto Migliorare l amministrazione del lavoro e il dialogo sociale nel Mediterraneo.. Pagina:.. 1.. -.. 3.. 4.. Argomenti.. Crisi economica e finanziaria.. Disoccupazione.. Dialogo sociale e contrattazione collettiva.. Sviluppo sostenibile e globalizzazione.. Formazione e politiche dell'occupazione.. Stabilità del posto di lavoro.. Diritto del lavoro.. Pari opportunità e discriminazione.. Condizioni di lavoro.. Occupazione giovanile.. Lavoro forzato.. Lavoro minorile.. Salute e sicurezza sul lavoro.. HIV/AIDS.. Sicurezza sociale.. Settori economici.. Lavoratori migranti e integrazione.. Responsabilità sociale d'impresa..

    Original link path: /acm-on-line/Home/artCatmateriali.18002384.1.10.4.html
    Open archive

  • Title: Portale del Lavoro Dignitoso - contatti
    Descriptive info: contatti - IL portale Italiano del Lavoro Dignitoso.. contatti.. Contatti.. Redazione del Portale italiano del lavoro dignitoso.. :.. c/o Ufficio ILO per l'Italia e San Marino.. Via Panisperna, 28 Roma.. Tel: 06 6784 334 Fax: +39/06 67 92 197.. www.. ilo.. org/rome.. Responsabile: Luigi Cal, Direttore Ufficio per l'Italia e San Marino.. Coordinamento: Francesca Ferrari.. Per segnalazioni o ricevere informazioni scrivere a:.. info@lavorodignitoso.. org.. Link.. vai al sito dell'Ufficio ILO di Roma..

    Original link path: /acm-on-line/Home/contatti.html
    Open archive

  • Title: Portale del Lavoro Dignitoso - News
    Descriptive info: News - IL portale Italiano del Lavoro Dignitoso.. 29.. at 12:22.. Giornata mondiale contro l'AIDS: Obiettivo Zero.. Sono oltre 30 milioni le persone sieropositive in età da lavoro che ogni giorno si confrontano con episodi di discriminazione a causa del loro stato.. La discriminazione rappresenta anche una barriera all'accesso di queste persone al lavoro.. Ogni anno, il 40 % delle nuove infezioni colpisce i giovani.. In occasione della Giornata mondiale contro l'AIDS del 1 dicembre, il Direttore Generale dell ILO, Guy Ryder, ricorda in un messaggio la drammaticità di questa pandemia e la necessità di unire le nostre forze per il raggiungimento dell Obiettivo Zero.. "Questa Giornata Mondiale contro l'AIDS porta con sé la speranza di tutti di porre fine alla diffusione dell'AIDS.. Questa speranza è alimentata dai significativi progressi ottenuti nel campo della prevenzione e dell'accesso ai  ...   suoi costituenti nell adottare politiche e programmi efficaci.. 5.. 6.. 7.. 8.. 9.. 10.. 11.. 12.. 13.. 14.. 15.. 16.. 17.. 18.. 20.. 21.. 22.. 23.. 25.. 26.. 27.. 28.. 31.. 32.. 33.. 34.. 35.. 36.. 37.. 38.. 39.. 40.. 41.. 42.. 43.. 44.. 45.. 46.. 47.. 48.. 49.. 50.. 51.. 52.. 53.. 54.. 55.. 56.. 57.. 58.. 59.. 60.. 61.. 62.. 63.. 64.. 65.. 66.. 67.. 68.. 69.. 70.. 71.. 72.. 73.. 74.. 75.. 76.. 77.. 78.. 79.. 80.. 81.. 82.. 83.. 84.. 85.. 86.. 87.. 88.. 89.. 90.. 91.. 92.. 93.. 94.. 95.. 96.. 97.. 98.. 99.. 100.. 101.. 102.. 103.. 104.. 105.. 106.. 107.. 108.. 109.. 110.. 111.. 112.. 113.. 114.. 115.. 116.. 117.. 118.. 119.. 120.. 121.. 122.. 123.. 124.. Archivio News.. Gennaio.. Febbraio.. Marzo.. Aprile.. Maggio.. Giugno.. Luglio.. Settembre.. Ottobre.. Novembre.. Dicembre.. 2011.. 2010..

    Original link path: /acm-on-line/Home/artCatNews.18002385.1.5.1.html
    Open archive

  • Title: Portale del Lavoro Dignitoso - Blog
    Descriptive info: Blog - IL portale Italiano del Lavoro Dignitoso.. 03.. Crisi dell'auto: quanto è sostenibile l'attuale sistema mondiale?.. L'industria automobilistica è un pilastro importante dell'economia mondiale.. Riguarda ogni aspetto della vita quotidiana ed è un'importante fonte di occupazione.. Circa il 5 per cento della forza lavoro globale è, direttamente o indirettamente, impiegata nel settore.. E' la premessa a uno studio che l'ILO ha dedicato recentemente all'industria automobilistica, sottolineando come questa possa avere ancora un ruolo centrale nell'economia globale, se sarà capace di superare alcuni elementi di fragilità e ripensare il sistema con cui è stata gestita finora.. Nel dibattito di questi giorni sul futuro della Fiat in Italia sarebbe utile tenere conto della prospettiva internazionale, per meglio comprendere l'evoluzione del settore che ha caratterizzato il capitalismo e il lavoro nel secolo scorso.. Set.. Crisi del lavoro nell'UE: come fare la differenza.. Il primo passo è stato il Pacchetto Occupazione, questa conferenza è il secondo passo per costruire il consenso su come attuare quelle misure.. La conferenza a cui si riferisce László Andor, Commissario europeo per l'Occupazione, gli Affari sociali e l'Inclusione, si è tenuta la settimana scorsa a Bruxelles e rappresenta un momento importante nella ricerca di soluzioni alla crisi del lavoro in Europa, in particolare quella giovanile.. Soprattutto, è stata l'occasione per avviare un confronto più aperto, più inclusivo, a cui hanno partecipato anche i sindacati e l'ILO.. Lug.. Ripartire dall'industria.. Stiamo rischiando che i valori europei, che associano l economia di mercato a democrazia, libertà e solidarietà, perdano attrattiva per altre regioni del mondo.. Nel documento congiunto della Confidustria e dell omologa BDI tedesca (Bundesverband der Deutschen Industrie) c è molto di più del solito elenco di richieste che le imprese fanno alle istituzioni nazionali ed europee per rilanciare la competitività.. Il titolo del documento è L Industria manifatturiera europea nella  ...   favorirebbe l economia reale, quella del lavoro e delle imprese che producono.. Mentre i leader sono riuniti oggi e domani al G20 di Los Cabos, in Messico, in molti tornano a invocare l introduzione nel sistema economico internazionale della cosiddetta Tobin Tax, dal nome del primo economista che l ha teorizzata nel 1972, il premio Nobel James Tobin, o anche Robin Hood Tax.. L idea è proprio quella di redistribuire in modo equo la ricchezza creata dalle transazioni finanziarie.. Mag.. La crescita inizia con il dialogo sociale.. Sembrano essere tutti, o quasi, d'accordo.. Da Camp David, dove si è appena concluso il G8, e da Guadalajara in Messico, dove si sono riuniti i ministri del Lavoro del G20, il messaggio sembra essere stato pienamente recepito: l'austerity non basta, servono politiche di crescita focalizzate sulla creazione di occupazione dignitosa.. Un appello che molte organizzazioni internazionali fra cui l'OCSE e la stessa ILO hanno più volte reiterato negli ultimi mesi a fronte di dati occupazionali globali preoccupanti in particolare per le fasce più deboli della popolazione.. L'ILO stima che il mondo avrà bisogno di 45/50 milioni di nuovi posti di lavoro l'anno per i prossimi 5 anni se vuole ritornare ai livelli occupazionali pre-crisi.. La voce dei giovani.. "In Europa un giovane su cinque non riesce a trovare un lavoro.. Senza la possibilità di un'occupazione stabile e di qualità molti finiscono per sentirsi esclusi.. Con questo programma vogliamo ridare fiducia a tutti coloro che soffrono l'emarginazione e in generale vogliamo contribuire alla maggiore coesione sociale".. Il programma a cui si riferisce Androulla Vassiliou, Commissaria europea per l'istruzione e le politiche giovanili, si chiama Youth in Action e ha l'obiettivo di migliorare le condizioni del lavoro, perfezionare le competenze professionali e aumentare le opportunità per i giovani europei.. Archivio.. gennaio.. febbraio.. Lavoratori migranti.. Green jobs..

    Original link path: /acm-on-line/Home/artCatBlog.18002387.1.10.2.html
    Open archive

  • Title: Portale del Lavoro Dignitoso - Iniziative
    Descriptive info: Iniziative - IL portale Italiano del Lavoro Dignitoso.. 27 novembre 2012: Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne.. In occasione della Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne, il 27 novembre 2012, CGIL, CISL e UIL organizzano una conferenza «.. La violenza sulle donne nei luoghi di lavoro: Le analisi e le proposte di CGIL CISL UIL.. ».. Segnaliamo tre testi fondamentali dell ILO su questo argomento:.. la Risoluzione sulla parità di genere al centro del lavoro dignitoso (.. Resolution concerning gender equality at the heart of decent work.. , a pp.. 8-20), adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nel 2009.. lo studio sulla violenza contro donne nel mondo del lavoro pubblicato dall ILO nel 2011 (.. Gender-based violence in the world of work.. le linee guida per rafforzare e estendere la protezione della maternità alle donne che lavorano (.. Maternity protection.. Resource package.. Vai alla Risoluzione della Conferenza dell del 2009 (in inglese, a pp.. 8-20).. Vai allo studio dell ILO sulla violenza contro le donne (in inglese).. Vai alle linee guida sulla protezione della maternità (in inglese).. 7 ottobre 2012: Giornata Mondiale per il lavoro dignitoso.. Promossa dalla Confederazione Internazionale dei Sindacati (ITUC), la Giornata mondiale per il lavoro dignitoso è celebrata ogni 7 ottobre con diverse iniziative promosse nel mondo da sindacati e organizzazioni non governative impegnate nella promozione del diritto ad un lavoro e una vita dignitose.. Lo slogan per celebrare la Giornata 2012 è "In vista di giornate di lavoro migliori" (For Brighter Working Days) e sarà visibile sul sito dedicato alla Giornata mondiale attraverso delle "previsioni del tempo" nazionali sulle prospettive di lavoro dignitoso per i giovani.. I visitatori del sito web potranno rispondere a queste previsioni direttamente.. In Italia, la CGIL organizza il 5 ottobre a Roma una Conferenza dal titolo Il lavoro dignitoso al centro delle politiche economiche e sociali per uscire dalla crisi.. Esperienze e testimonianze.. Vai alla pagina della Giornata mondiale dell'ITUC.. Vai all'iniziativa della CGIL.. Salviamo i nostri semi.. Salviamo la nostra biodiversità.. Questo il titolo della Conferenza che si terrà.. martedì 9 ottobre a partire dalle 10.. 30 presso la Provincia di Roma.. , Palazzo Valentini.. Ospite d'onore la scienziata e ambientalista indiana, leader del movimento organico internazionale, Vandana Shiva che presenterà il Rapporto internazionale sulla sovranità dei semi.. Presenti all'evento, tra gli altri, Nicola Zingaretti, presidente della Provincia di Roma e Gianluca Peciola, vicepresidente della Commissione Ambiente della Provincia di Roma.. Informazioni.. Vai al sito della campagna "Seed Freedom".. Promuovere i diritti del lavoro attraverso la CSR: strumenti e pratiche.. 22 26 ottobre 2012, Torino.. Organizzato dal Centro internazionale di formazione dell'ILO, il corso ha l'obiettivo di rafforzare le capacità di istituzioni/organizzazioni nella promozione dei diritti internazionali del lavoro e la loro applicazione nel quadro della responsabilità sociale d'impresa.. Il corso è aperto a rappresentanti di governi, organizzazioni di datori di lavoro e sindacati, ONG, rappresentanti di iniziative multi-stakeholder e a tutti gli interessati alla tematica della CSR.. La riforma del lavoro: istruzioni per l uso.. Il 13 settembre 2012 dalle15.. 00 alle19.. 00,  ...   raggiunti in campo scientifico, per scambiare informazioni e sviluppare strategie per prevenire e trattare l'HIV.. Il tema della Conferenza sottolinea il fatto che l'epidemia dell'HIV è arrivata ad un momento decisivo grazie ai progressi raggiunti in ambito scientifico ed è, al tempo stesso, un appello urgente alla mobilitazione per continuare la lotta a questa pandemia.. Vai al sito di AIDS 2012.. Vai alla pagina di ILO/AIDS.. Conferenza Internazionale del Lavoro - 101ma sessione.. La 101ma sessione della Conferenza internazionale del lavoro dell'ILO si terrà a Ginevra dal 30 maggio al 15 giugno 2012, in un momento storico delicato che vede il mondo ancora alle prese con una grave crisi dell'occupazione, in particolare quella giovanile.. Alla Conferenza parteciperanno circa 3000 delegati di governi, di organizzazioni di lavoratori e di datori di lavoro provenienti dai 184 Stati membri dell'ILO.. I costituenti dell'organizzazione discuteranno diverse questioni iscritte all'ordine del giorno tra cui la disoccupazione giovanile e la possibile adozione di una raccomandazione sulla protezione sociale di base.. Previsto l'intervento di illustri ospiti tra cui il Premio Nobel, Aung San Suu Kyi e il.. Presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano.. È la prima volta nella storia dell'ILO che l'Italia sarà rappresentata da un Capo dello Stato accompagnato, in questa sessione, dal.. Ministro del Lavoro, Elsa Fornero.. L'intervento del Presidente Napolitano potrà essere seguito il 13 giugno in diretta in web cast sul sito.. I costituenti italiani - governo, lavoratori e datori di lavoro - partecipano ogni anno alla Conferenza con propri delegati che intervengono sia nella riunione plenaria che nelle discussioni tecniche delle Commissioni stabilite dal Consiglio di Amministrazione e dalla Conferenza.. Vai alla pagina ufficiale della Conferenza internazionale del lavoro.. Invito a presentare proposte: piattaforme europee settoriali multistakeholder sulla responsabilità sociale d'impresa.. La Direzione Generale Imprese e Industria della Commissione Europea ha lanciato un invito a presentare proposte il cui obiettivo è quello di incoraggiare le imprese europee di ogni settore ad adottare un approccio strategico verso la responsabilità sociale d'impresa (RSI) in collaborazione con altri stakeholders.. L'iniziativa si inserisce nel contesto della nuova Comunicazione sulla Responsabilità sociale d'impresa adottata nel 2011 dalla Commissione Europea che prevede, tra l'altro, la creazione nel 2013 di Piattaforme europee settoriali multistakeholder sulla RSI per le imprese, i loro lavoratori e altri stakeholder.. Vai all'invito a presentare proposte.. Vai alla Comunicazione della Commissione Europea sulla RSI.. Lavorare insieme per la prevenzione dei rischi.. La campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2012-2013 Lavorare insieme per la prevenzione dei rischi invita i dirigenti, i lavoratori e le altre parti interessate a unire le forze per migliorare la sicurezza e la salute.. La campagna è coordinata dall'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA), e da diversi partner nei 27 Stati membri dell'UE.. La campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2012-2013 è decentrata ed è ideata per aiutare le autorità nazionali, le aziende, le organizzazioni, i dirigenti, i lavoratori e i loro rappresentanti e le altre parti interessate a collaborare per migliorare la salute e sicurezza sul lavoro.. Vai al sito della Campagna.. Diventa un partner nazionale della campagna..

    Original link path: /acm-on-line/Home/artCatIniziative.18002418.1.10.3.html
    Open archive

  • Title: Portale del Lavoro Dignitoso - Home
    Descriptive info: Password.. Inserisci il tuo.. username.. e riceverai al tuo indirizzo e-mail una nuova password da inserire nel box in alto a destra per effettuare l accesso al sito.. Una volta loggato, potrai accedere al tuo.. Profilo.. e modificarla.. Username..

    Original link path: /acm-on-line/forgottenPasswordUserPrivate.jsp?instance=18&channel=18000060
    Open archive

  • Title: Portale del Lavoro Dignitoso - News - Micheline Calmy-Rey, Presidente della Confederazione Svizzera
    Descriptive info: News.. Vi riunite per la centesima volta in questo parlamento mondiale del lavoro per riaffermare la necessità di una protezione internazionale delle condizioni di lavoro e per promuovere i diritti sociali delle donne e degli uomini.. Per me, rappresenta anche l occasione di mostrare l impegno e il sostegno della Svizzera all Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO).. A nome del Consiglio federale svizzero, a nome della comunità internazionale presente a Ginevra e di tutti i cittadini e le cittadine della Svizzera, consentitemi di rendere omaggio all instancabile impegno dell ILO e dei suoi Stati membri.. Saluto anche Robert Nkili, Presidente della Conferenza internazionale del lavoro e mi congratulo per la sua elezione.. Ci tengo a salutare anche Juan Somavia, Direttore Generale al quale auguro ogni successo.. Tra le organizzazioni internazionali, l ILO rappresenta una figura patriarcale.. Creata nel 1919, è l Organizzazione più antica del sistema delle Nazioni Unite.. Tuttavia, essa è sorprendentemente moderna in quanto si è saputa dotare, sin dall inizio, di un mandato e di una struttura particolarmente innovativi.. A 100 anni dalla sua fondazione, l ILO è ancora un modello di governance internazionale.. L ILO è esemplare sia per la sua struttura sia per le sue procedure di lavoro.. La sua struttura tripartita costituisce, ancora oggi, uno dei punti di forza dell ILO.. Rappresenta un modello nella misura in cui una delle sfide principali della governance internazionale di oggigiorno è quella di coinvolgere tutti gli attori interessati.. I discorsi politici insistono enormemente sulla cooperazione internazionale.. Nonostante ciò, la governance internazionale resta frammentata e poco efficace.. Nei governi nazionali, come nelle organizzazioni multilaterali, i cambiamenti politici concreti hanno bisogno di grandi sforzi e di una profonda riorganizzazione istituzionale.. Viviamo in un mondo policentrico, nel quale i processi locali, nazionali, regionali e globali sono interconnessi.. E in un mondo interconnesso, le decisioni di uno Stato hanno degli effetti sugli altri.. È la ragione per cui dobbiamo tendere ad una pluralizzazione del nostro modello di governance facendo spazio, accanto agli Stati nazione, anche ai governi locali, alle agenzie multilaterali, agli attori transnazionali, ai forum del mondo degli affari, alle organizzazioni non governative, alla società civili e ai difensori dei diritti umani.. La Svizzera ha anche sperimentato, come altri paesi, decenni di lotte di classe fino al 1936 quando le parti sociali hanno concluso un accordo di pace del lavoro, nel quale i lavoratori hanno rinunciato al diritto di sciopero in cambio del diritto alla contrattazione collettiva.. Questa pace del lavoro si ispirava a meccanismi come il tripartismo e il dialogo, che hanno mostrato il loro valore e continuano a farlo all interno dell ILO.. Le infrastrutture istituzionali e culturali delle nostre società dovranno attraversare trasformazioni paragonabili a quelle della prima Rivoluzione industriale.. Signore e Signori, al di là della struttura, permettetemi di parlare ancora, e anche, della modernità della visione che è alla base della creazione dell ILO investita della missione di assicurare la giustizia sociale e di garantire la pace universale, il cui mantenimento era stato affidato alla Società delle Nazioni.. Questo aspetto è chiaramente esplicitato nella Costituzione di questa organizzazione che afferma Una pace universale e duratura non può che essere fondata sulla giustizia sociale.. All inizio del XXI secolo, la questione della giustizia sociale è più che mai d attualità.. Permettetemi di sottolinearne le molteplici dimensioni.. La giustizia sociale è innanzitutto il  ...   va rafforzato.. L ILO si deve impegnare corpo e anima in un approccio multilaterale coerente alle politiche economiche, sociali, commerciali e finanziarie, rafforzando gli strumenti che gli sono propri e incoraggiando il dialogo internazionale.. Non può esserci un governance mondiale equa senza l ILO.. Chiedo quindi, da questo podio, che l ILO richieda lo status status di osservatore dell OMC.. Questa è la chiave che apre la porta ad una maggiore coerenza e ad una più stretta cooperazione tra le due istituzioni.. Inoltre, sono fermamente convinta che il rispetto delle norme fondamentali del lavoro necessiti di un rafforzamento della politica normativa dell ILO e dei suoi meccanismi di controllo delle norme, in modo da evitare interpretazioni divergenti o creare scelte politiche o economiche.. Ci dobbiamo impegnare con determinazione per favorire la chiarezza e la sicurezza del diritto, ad esempio attraverso la creazione di una istanza responsabile di esprimere il diritto.. Vi invito a riflettere su questa questione al fine di rafforzare la sicurezza del diritto sociale internazionale di fronte alle altre regolamentazioni multilaterali.. L impatto dei tali misure non si sentirà solo nel contesto internazionale, ma avrà delle conseguenze anche sul piano nazionale.. Sono convinta che, se le procedure di controllo verranno semplificate, accelerate e rese più specifiche, le gravi violazioni delle norme non rimarranno lettera morta, in particolare nel caso in cui un paese traesse un indebito vantaggio politico o commerciale da tali violazioni.. La Svizzera sarà membro del Consiglio di amministrazione dell ILO dal 2011 al 2014.. Ringrazio gli Stati che hanno votato a favore del mio paese.. Nel febbraio 2011 la Svizzera ha ratificato la Convenzione sul lavoro marittimo, adottata dalla vostra Conferenza nel 2006.. Ho finalmente il piacere e l onore di annunciare che le parti sociali svizzere si sono accordate perché la Svizzera ratifichi la Convenzione (n.. 122) sulle politiche dell occupazione del 1964.. Accolgo con soddisfazione questo accordo tra le parti sociali che consentirà presto alla Svizzera, grazie alla ratifica, di portare il proprio contributo ad una migliore governance mondiale.. Con circa 190 convenzioni, l ILO ha tessuto la trama delle giustizia sociale.. Due recenti dichiarazioni, quella del 1998 sui principi e i diritti fondamentali nel lavoro, e quella del 2008 sulla giustizia sociale per una globalizzazione equa, costituiscono il coronamento di questa opera.. Accettando la Dichiarazione del 2008, gli Stati e i governi si sono impegnati a favore della ratifica e dell applicazione universale delle norme fondamentali dell ILO.. Ma la sfida resta, rimane costante, ed è la ragione per cui vi invito a a non abbassare la guardia, a perseguire i vostri sforzi per conciliare giustizia, libertà e protezione sociale.. Intervento della Presidente della Confederazione Svizzera, Micheline CALMY-REY alla 100ª sessione della Conferenza internazionale del lavoro dell ILO mercoledì 15 giugno 2011.. Vai al video messaggio della Presidente Svizzera, Micheline Clamy-Rey (in francese).. Voci sul lavoro dignitoso.. Dichiarazione di Guy Ryder, Direttore Generale dell ILO, al Comitato Monetario e Finanziario Internazionale e al Comitato per lo Sviluppo (Tokyo, 13 ottobre 2012).. Juan Somavia, Direttore Generale dell'ILO.. Aung San Suu Kyi, Premio Nobel per la Pace.. Angela Merkel, Cancelliere della Repubblica Federale di Germania.. Nicolas Sarkozy, Presidente della Repubblica Francese.. Sharan Burrow, Segretario Generale della Confederazione Internazionale dei Sindacati (ITUC).. Dominique Strauss-Kahn, Direttore del Fondo Monetario Internazionale.. Giorgio Napolitano, Presidente della Repubblica.. Ban Ki-moon, Segretario Generale delle Nazioni Unite..

    Original link path: /acm-on-line/Home/News/articolo18012492.html
    Open archive

  • Title: Portale del Lavoro Dignitoso - News - Rallenta la crescita dei salari a livello globale, ma aumenta nei paesi emergenti
    Descriptive info: Mentre la crescita salariale ha sofferto di una doppia flessione nelle economie industrializzate dove è prevista allo zero per cento nel 2012 essa è rimasta positiva per tutto il corso della crisi in America Latina e Caraibi, in Africa e anche di più in Asia.. I cambiamenti più significativi si sono registrati in Europa dell est e Asia centrale, dove si è passati da tassi a due cifre prima della crisi ad un brusco rallentamento nel 2009.. In Medio Oriente, benché i dati siano ancora incompleti, i salari sembrano aver avuto un crollo a partire dal 2008.. Le differenze tra regioni sono particolarmente marcate se si guarda alla crescita salariale dal 2000 al 2011.. Globalmente, i salari sono cresciuti meno di un quarto.. In Asia, sono quasi raddoppiati.. In Europa dell est e Asia centrale, sono quasi triplicati nonostante il forte declino degli anni 90.. E, infine, nel mondo industrializzato sono aumentati solo del 5% circa.. Ci sono anche differenze considerevoli dei livelli salariali tra i vari paesi.. Un lavoratore del settore manifatturiero nelle Filippine prende circa 1,40 US$ per ogni ora lavorata, rispetto ai quasi 5,50 US$ in Brasile, 13 US$ in Grecia, 23,30 US$ negli Stati Uniti e quasi 35 US$ in Danimarca.. La produttività cresce  ...   vista politico e sociale, l interpretazione più chiara è che i lavoratori e le loro famiglie non stanno ricevendo quello che meritano ».. Nelle economie sviluppate, dal 1999, la produttività del lavoro è aumentata due volte di più dei salari.. Negli Stati Uniti, dal 1980 in poi, la produttività oraria del lavoro nelle imprese non agricole è aumentata di circa l 85%, mentre le remunerazioni sono aumentate solo di circa il 35%.. In Germania, nel corso degli ultimi vent anni, la produttività del lavoro è cresciuta di circa un quarto mentre i salari sono rimasti stabili.. Anche in Cina, un paese dove i salari sono quasi triplicati in dieci anni, la quota destinata al lavoro è diminuita mentre il PIL è cresciuto molto più rapidamente della massa salariale totale.. Il Rapporto chiede quindi ai responsabili politici di fare attenzione a non promuovere una « corsa al ribasso » della quota destinata al lavoro sperando così di guadagnare in competitività per uscire dalla recessione.. * I salari adeguati all inflazione, anche conosciuti come salari reali medi.. Per i lavoratori, la parte della torta diventa più piccola.. Secondo l ILO i salari minimi sono fondamentali per ridurre la povertà da lavoro.. Vai alla pagina web dell'ILO dedicata al Rapporto (in inglese)..

    Original link path: /acm-on-line/Home/News/articolo18013718.html
    Open archive



  •  


    Archived pages: 1171